Tubi

É ora di mettere a punto le trappole a luce UV

In questo periodo dell’anno, è importante valutare il perfetto funzionamento delle trappole a luce UV che avete installato e che state gestendo.
I tubi fluorescenti stanno ancora emettendo livelli ottimali di luce ultravioletta?
Le piastre collanti sono ancora in grado di trattenere qualsiasi insetto che entri in contatto con loro?

Tubi fluorescenti

È un fatto noto a tutti coloro che lavorano con le trappole a luce UV che la luce ultravioletta prodotta dai fosfori all’interno dei tubi si deteriori nel tempo.
Per questo motivo, nel settore del controllo dei parassiti, è diventata pratica standard quella di sostituire i tubi UV quando l’emissione è inferiore del 50% rispetto al valore iniziale. Questo significa che, con tubi di buona qualità, ciò equivale a circa 7-8 mesi di funzionamento.
Al momento dell’acquisto dei tubi per la sostituzione di quelli obsoleti, è assolutamente indispensabile ricordare che non tutti i tubi disponibili sul mercato sono della stessa qualità. C’è una grande discrepanza nelle emissioni di luce UV nei tubi nuovi e anche nella loro longevità.
Per questi motivi è assolutamente necessario scegliere i tubi di produttori affidabili. Come si può capire quali sono i tubi di buona qualità? Produttori rinomati come PestWest saranno in grado di fornire i dati a supporto delle emissioni dichiarate. I dati nel grafico illustrano in dettaglio i livelli di emissione con il tubo nuovo e poi nel corso del tempo.
C’è spesso la grande tentazione di acquistare tubi meno costosi ma è sempre un falso risparmio nel lungo periodo.
Un altro punto che vale la pena considerare è collegato ai contratti di controllo dei parassiti: se un disinfestatore ha stipulato un contratto per il controllo dei parassiti che include il posizionamento e la manutenzione delle trappole a luce UV, il suo cliente si aspetta di non avere parassiti che svolazzano nei suoi locali. Se il cliente finale si accorgesse che vengono montati tubi di scarsa qualità, il disinfestatore potrebbe trovarsi in mezzo a una spiacevole controversia.
Se il contratto lo prevede, spetta al disinfestatore cambiare i tubi UV a intervalli regolari per garantire la massima efficienza delle unità. Se il contraente non cambiasse i tubi a intervalli opportuni a garantire un funzionamento ottimale, potrebbe vedersi contestare la vadità del contratto.
Questi possono sembrare punti un po‘ insignificanti tuttavia i dettagli dei contratti di disinfestazione vengono analizzati sempre più strettamente. Pertanto, al fine di evitare conflitti inutili tra disinfestatore e cliente,  è conveniente cambiare i tubi a intervalli corretti e utilizzarne di buona qualità.

Cartoncini collanti

Anche la scelta dei cartoncini collanti è estremamente importante.
L’acquisto di piastre di buona qualità è fondamentale.
C’è stato un grande impegno della ricerca per lo sviluppo di piastre collanti che possano trattenere gli insetti attratti da una trappola a luce UV. Non è solo una questione di applicare della colla a un cartoncino e sperare che le mosche vengano catturate. È essenziale che la colla non venga rovinata troppo velocemente dalla luce UV, che non si secchi rapidamente, che non coli ecc.
Nel corso di molti anni di sperimentazione, produttori di fama hanno sviluppato piastre collanti che garantiscono la durata e l’efficacia per  molti mesi.

Le caratteristiche delle colle PestWest:

La laminatura della piastra elimina il problema della deformazione e facilita la manutenzione.
La cattura e la ritenzione degli insetti e la resistenza ai raggi UVA sono ottimizzati.
Sono semplici da installare con una carta  prottettiva facilmente rimovibile.
Non permettono alcuna penetrazione di umidità.
Utilizzata come parte di un programma di IPM, la gamma completa comprende piastre collanti grigie o gialle con griglia per facilitare il conteggio e l’identificazione degli insetti.
La colla senza solventi e l’uso di cartone riciclato riducono l’impatto ambientale.
Hanno una lunga durata di conservazione per ridurre al minimo i problemi di stoccaggio.
L’accurato posizionamento delle trappole è la cosa importante
Quando si deve fare una nuova installazione di trappole a luce UV, uno degli aspetti più difficili è saper valutare quante unità devono essere collocate, in quali locali e dove daranno le migliori prestazioni. Non c’è una guida precisa su dove installare le trappole perchè ogni sito ha esigenze diverse.
Per ottimizzare la protezione si deve sempre collocare la trappola a luce UV:
nella zona più scura possibile lontano, dalla luce del sole;
tra i probabili punti di ingresso degli insetti volanti e la zona da proteggere;
a un’altezza di 1,5-2 metri per il montaggio a muro e a 2-2,5 metri per i modelli sospesi;
in una posizione comoda per essere facilmente raggiungibile per la manutenzione.

Prof. Anderson Moray – PestWest