CLP – Classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele

Cosa è cambiato dal 1° Giugno 2015

Il regolamento (CE) 1272/2008, conosciuto anche come Regolamento CLP o semplicemente CLP (Classification, Labelling and Packaging) – è la normativa sull’etichettatura dei preparati pericolosi ed è nato per garantire che i rischi presentati dalle sostanze chimiche siano chiaramente comunicati ai lavoratori e ai consumatori nell’Unione Europea attraverso la classificazione e l’etichettatura delle sostanze chimiche e delle miscele.
Prima di immettere sostanze chimiche e miscele sul mercato, gli operatori del settore devono stabilire quali sono i rischi per la salute umana e per l’ambiente, classificandole in linea con i rischi individuati. Inoltre, le sostanze chimiche e le miscele pericolose devono essere etichettate in base a un sistema standardizzato in modo che i lavoratori e i consumatori possano conoscerne gli effetti prima di utilizzarle.
Nonostante il regolamento sia in realtà entrato in vigore già nel gennaio 2009, la scadenza del periodo transitorio fissata nel giugno 2015 lo rende estremamente attuale. Infatti, i prodotti con le nuove etichette iniziano a diffondersi sul mercato ed è quindi opportuno che i lavoratori prendano dimestichezza con i nuovi simboli e capiscano il motivo di alcuni cambi di classificazione.
Gli elementi di novità più evidenti sono i nuovi pittogrammi di pericolo, che sostituiscono i vecchi simboli con una corrispondenza che non è però diretta.
Sotto tali pittogrammi vengono inoltre introdotte le diciture “Pericolo” o “Attenzione” in base alla gravità del rischio. Le frasi R e S, invece, sono state sostituite dalle Indicazioni di Pericolo H e dai consigli di prudenza P.
Nella tabella seguente si riportano i più comuni simboli e le loro corrispondenze (rimandandoVi anche alle pagine 30-­33 del Catalogo Colkim 2015 per verificare più nel concreto come le etichette di ciascun nostro insetticida si siano “trasformate” in CLP).
Le schede e dati di sicurezza sono il principale strumento per garantire che i responsabili comunichino in tutta la catena di approvvigionamento informazioni sufficienti per consentire un uso sicuro delle loro sostanze e miscele. Anche esse si sono dovute adeguare alla normativa CLP, adottando la nuova classificazione e i nuovi pittogrammi adeguandosi alle modifiche introdotte.
La Scheda Dati di Sicurezza è uno strumento importantissimo, la cui adeguatezza deve essere verificata ad ogni fornitura di nuovi prodotti e che deve essere trasmessa ai lavoratori che devono utilizzarli, con le adeguate istruzioni e gli opportuni strumenti per garantire un uso sicuro.
Dal 1 Giugno 2015, i produttori hanno l’obbligo di immettere sul mercato prodotti/miscele etichettati conformemente alla normativa CLP.
A tal fine, Colkim per le proprie registrazioni, si è già adoperata all’aggiornamento di tutte le etichette e della relativa documentazione di prodotto (schede tecniche e di sicurezza), ed evaderà quindi i graditi ordini pervenuti in sede dopo la data suddetta conformemente a quanto previsto dalla normativa.
Tuttavia, Colkim è anche distributore di alcuni dei principali marchi del settore (a titolo di esempio: BASF, BELL, Syngenta, ecc.). Per questi prodotti, fungendo da distributore, può immettere sul mercato prodotti non ancora etichettati secondo CLP per ulteriori 2 anni dalla data di entrata in vigore della normativa (entro 1 giugno 2017). Siamo tuttavia confidenti che anche in accordo con i nostri fornitori/partner, riusciremo ad allinearci anche su queste referenze nel breve termine e sicuramente prima della scadenza dei 2 anni sopra citati.
Ci teniamo comunque a rassicurare i nostri clienti che anche loro, in quanto utilizzatori e/o rivenditori, possono disporre del prodotto ancora non etichettato secondo CLP per ulteriori due anni dalla entrata in vigore della normativa, in completa conformità a quanto previsto dalla stessa.
Vi preghiamo di ritenerci a vostra completa disposizione per approfondimenti e chiarimenti (Aldo Gelli 335.57.50.776).

CLP

Corsi certificati ISO 29990

Il 13 Aprile 2015 abbiamo superato l’esame del DNV e abbiamo ottenuto la certificazione ISO 29990.
La ISO 29990:2011, “Servizi per l’apprendimento relativi all’istruzione e alla formazione non formale – requisiti di base per i fornitori del servizio”, descrive i requisiti applicabili alle organizzazioni che effettuano servizi per l’apprendimento non formale, ossia attività educative organizzate al di fuori dei sistemi stabiliti e riconosciuti di istruzione primaria elementare, secondaria o superiore.
Il Certificato di Colkim
In particolare, il nostro certificato riporta la seguente specifica: “Progettazione ed erogazione di corsi di formazione e perfezionamento, a catalogo e personalizzati, rivolti alle realtà operanti nel settore dell’igiene ambientale e del controllo dei parassiti.
A cosa serve questa certificazione?
Chi ci conosce sa che siamo sempre stati pionieri di numerose iniziative (Workshops itineranti, nuove tecnologie di disinfestazione come il gel per il controllo delle blatte, utilizzo del sito web per ordini e altri strumenti utili ai clienti, invio regolare di newsletter cartacee  ecc.). Ci possiamo vantare di indirizzare sempre il nostro settore verso mete più alte, più professionali. Anche per quanto riguarda i corsi, grazie ai nostri tecnici, noti in tutta Italia e all’estero, siamo stati fra i primi. Ecco perchè abbiamo voluto perfezionare la nostra dote peculiare approfittando di questa certificazione creata appositamente per chi si occupa di formazione.
Siamo certi di fornire un servizio apprezzato perchè, chi volesse fare un corso certificato, avrà la garanzia che verranno seguite norme specifiche a tutela della qualità del corso.
Corsi a Catalogo e Corsi Personalizzati
I corsi certificati sono di due tipologie: Corsi a Catalogo, che hanno argomenti, date e sede prestabiliti, e Corsi Personalizzati che vengono studiati su misura per il cliente che ne fa richiesta.
Al termine dei corsi certificati verranno rilasciati gli attestati di partecipazione e l’attestato di superamento del corso che verrà consegnato solo a chi avrà superato il test di uscita con esito positivo. Gli attestati riporteranno il logo della certificazione.
Obiettivi dei corsi
I corsi si pongono come obiettivo di fornire una visione sistematica delle tecniche di controllo degli infestanti presi in esame, sia dal punto di vista teorico che pratico. Inoltre vengono analizzati tutti gli aspetti che concorrono nella scelta e nel successo degli interventi di prevenzione e controllo.
Contenuti
A seconda dei temi trattati vengono proposti brevi cenni di biologia degli infestanti; approfondimenti sul  comportamento degli infestanti. Vengono valutati anche gli aspetti economici e sanitari. Ampio spazio viene dato alle tecniche di prevenzione e di lotta: teoria e pratica. Non mancano i risvolti legislativi e suggerimenti su come operare in sicurezza.
Destinatari
I destinatari dei corsi certificati sono gli imprenditori, i direttori tecnici e gli operatori come tutti coloro che possono essere interessati all’argomento trattato e al tipo di approfondimento.
Sede dei corsi
Per i Corsi a Catalogo le due sedi principali saranno gli uffici di Colkim di Bologna oppure quelli di San Martino in Strada (LODI).
Per i Corsi Personalizzati la sede verrà concordata con il cliente, in base alle sue esigenze.
Costo dei Corsi
Per i Corsi a Catalogo il listino attuale prevede un costo di €160+IVA per partecipante. In questo costo è compreso il pranzo ma non i trasferimenti né gli eventuali pernottamenti.
Per i Corsi Personalizzati il costo per una giornata prevede un costo fisso di €300 + €50 per ogni partecipante. Per chiarire, se un’azienda deve far partecipare 3 persone spenderà €450+IVA. La sede e i pasti sono a carico del cliente. Per ogni specifica particolare (per esempio se fossero necessarie più giornate consecutive) verrà calcolato un preventivo personalizzato.
Chi fosse interessato a un Corso Certificato Personalizzato,  dovrà contattare il Responsabile di Zona.

Online il nuovo sito di Colkim!

Il nuovo sito è decollato.

Man mano verranno sistemate anche le parti che non sono ancora perfette ma non temete, ci metteremo poco!

Seguici su FB

Siamo anche su FaceBook.

Seguici anche lì così scoprirai le novità in tempo reale!

Sistema Termigard®

Le termiti sono, fra gli organismi xilofagi, quelli che causano i danni più gravi, sia agli edifici pubblici sia a quelli privati.
Negli ultimi anni, inoltre, c’è stata una maggiore diffusione e la gravità della loro presenza, le ha rese un parassita sempre più comune.
Il trattamento richiede una soluzione che soddisfi tre principi fondamentali: efficienza, bassa aggressività ambientale e fattibilità economica.
Il sistema TERMIGARD®, dell’azienda spagnola Quimunsa, soddisfa tutti questi requisiti: un trattamento efficace, completo e definitivo, basato su un metodo di controllo delle termiti che offre grandi prestazioni per la disinfestazione professionale senza alcuna restrizione o dipendenza dal fornitore, dal momento che è un “sistema rilasciato” al professionista senza necessità di un contratto.
Il sistema TERMIGARD® si basa su un’esca costituita da una base di cellulosa, la cui appetibilità e l’attrazione per le termiti è straordinaria ed è stata dimostrata in studi condotti da laboratori indipendenti riconosciuti e dedicati specificamente alla conservazione del legno.
Questo supporto di cellulosa è impregnato uniformemente con il principio attivo Diflubenzuron, un inibitore della sintesi della chitina (IGR) che, grazie al comportamento delle termiti, viene trasferito a tutta la colonia e la sradica completamente.
Le esche sono assai efficaci nel controllo delle termiti.
A differenza delle tradizionali barriere chimiche, i risultati non sono immediati perché il trattamento richiede il tempo necessario per diffondere il principio attivo nella colonia.
Durante questo processo è opportuno che i professionisti effettuino dei controlli per certificare e valutare il risultato.
Il sistema TERMIGARD® ha realizzato trattamenti a livello nazionale per oltre un decennio.
Il successo è dovuto alla combinazione dell’efficacia del Diflubenzuron con l’esca di cellulosa particolarmente appetibile, unito alla capacità del professionista.
L’esca è stata scelta dopo aver confrontato tre tipi di cellulosa più comunemente utilizzati tra gli alimenti delle termiti (test condotti in un laboratorio indipendente e certificato).
D’altro lato, le prove sul campo condotte dalla R&D Quimunsa dimostrano che il substrato di cellulosa in polvere è quello più appetibile ed è il migliore da utilizzare per formulare esche con inibitori di chitina.
Ecco alcune testimonianze di aziende che lavorano con TERMIGARD®. Veterane o alle prime armi, sono tutte d’accordo sulla soddisfazione dei risultati ottenuti con questo sistema in edifici pubblici e privati: Tomeu Marimon (Palma de Mallorca). “Nei miei 30 anni di attività nel settore, ho sempre fatto affidamento su Quimunsa per la qualità dei suoi prodotti. Il sistema TERMIGARD® mi ha confermato in questa scelta. Attualmente stiamo conducendo un importante trattamento nel resort Blau Punta Reina Resort a Cala Mandia (Mallorca), dove si trovano oltre 600 bungalow.
Ivan Pardillos (Zaragoza). “Siamo una giovane società aragonese, con esperienza nel campo della Igiene Ambientale. Recentemente abbiamo aggiunto il sistema TERMIGARD® per i trattamenti contro le termiti e siamo piacevolmente sorpresi dei risultati che stiamo ottenendo. Per esempio abbiamo trattato l’edificio del birrificio Zaragozana (AMBRA).
Eduardo Molino (Madrid). “Abbiamo lavorato con Quimunsa per anni e conosciamo la qualità e l’efficacia dei loro prodotti. Inoltre, il sistema TERMIGARD® consente un facile accesso ai prodotti ed è notevolmente redditizio. Abbiamo avuto situazioni molto complesse, in cui il sistema si è dimostrato efficace, controllando ed eliminando il termitaio.
Xavier Domenech (Barcelona). “Da oltre dieci anni poniamo la nostra fiducia nel sistema TERMIGARD® per la sua eccellente qualità e i risultati soddisfacenti in tutti i trattamenti eseguiti sia in case private che in edifici pubblici di grande valore storico, come la Casa Batlló o la Torre di les Hores della Fondazione Francesc Pujol di Martorell.