Colkim sponsor dell’evento ANTIM

Giornata tecnica ANTIM e visita al molino Divella a Rutigliano (BA)

Colkim è sponsor dell’evento organizzato dall’Associazione ANTIM (Associazione Tecnici dell’Industria Molitoria) sulle soluzioni AI nel settore molitorio. L’evento si terrà il prossimo 25 maggio presso l’Hotel Majesty a Bari e negli stabilimenti del molino Divella a Rutigliano (BA).

Una giornata tecnica dedicata ai responsabili delle aziende alimentari, aziende di produzione di farine e semole, consulenti, responsabili degli acquisti, laboratori pubblici e privati, ecc.

Nell’industria molitoria la presenza di infestanti può compromettere gli standard richiesti di sicurezza alimentare e igiene. Colkim, sponsor dell’evento ANTIM, terrà un intervento sulla gestione innovativa degli infestanti con metodi di lotta efficaci, sicuri e orientati alla sostenibilità.

Programma della giornata tecnica ANTIM

La prima parte vedrà la discussione su come gestire gli infestanti con metodi biologici e sostenibili e sulle applicazioni dell’intelligenza artificiale nell’industria molitoria. La seconda parte prevede una visita tecnica allo stabilimento Divella nella zona industriale di Rutigliano.

In particolare, verranno trattate le tematiche:

  • Soluzioni AI per l’Industria Molitoria.
  • Ruolo dell’AI nella manutenzione predittiva degli impianti.
  • Stoccaggio dei cereali.
  • Soluzioni innovative e sostenibili per il controllo degli infestanti.
  • Controllo degli infestanti. Come si è evoluta la fumigazione.

Scarica il programma dell’evento

Informazioni utili:

Presentazione standard di PowerPoint

Dove e quando: Bari, sabato 25 maggio 2024 presso Hotel Majesty e stabilimenti Divella

L’ingresso all’evento è gratuito per i soci ANTIM. Per i non soci la partecipazione prevede un costo di € 100,00.

Per partecipare all’evento si richiede la sola compilazione della scheda di iscrizione sul sito https://www.avenuemedia.eu/event/antim_lintelligenza-artificiale-per-un-molino-competitivo/ entro il 18 maggio.

Ordinanza del Comune di Roma N. 46 del 30/04/2024

Per salvaguardare il benessere dei cittadini di Roma Capitale, il Sindaco Roberto Gualtieri ha firmato un’Ordinanza che mira alla prevenzione e sorveglianza delle malattie trasmesse dalla zanzara tigre (Aedes albopictus) e dalla zanzara comune (Culex pipiens).

Roma Capitale ha emesso l’Ordinanza Sindacale che prescrive alcune azioni specifiche per limitare la proliferazione della zanzara tigre all’interno dei condomini e nelle proprietà private. Infatti, per garantire l’efficacia delle misure adottate dall’Amministrazione sul suolo pubblico, la collaborazione dei residenti è fondamentale.

Tra le raccomandazioni più importanti vi è quella di effettuare trattamenti preventivi antilarvali e la preferenza per l’utilizzo di prodotti sostenibili. Sono inoltre specificate le modalità per l’attuazione di tali trattamenti in aree esterne e l’elenco dei prodotti da evitare.

Linee guida per impedire la diffusione della zanzara tigre in condomini e aree private:

  • Non lasciare contenitori esposti su balconi e terrazzi o coprirli se non possono essere rimossi;
  • Evitare di irrigare in modo continuativo;
  • Ispezionare e mantenere pulite le grondaie;
  • Assicurare la manutenzione dei tombini nei cortili e negli spazi condominiali;
  • Incaricare aziende specializzate per effettuare trattamenti preventivi nelle griglie di scarico e nei pozzetti di raccolta delle acque piovane, sia in superficie che in cantine e garage.

Lista dei prodotti conformi all’Ordinanza del Comune di Roma N. 46 del 30/04/2024

In merito a quanto riportato nell’ordinanza in oggetto, si riporta di seguito l’elenco dei prodotti insetticidi Colkim autorizzati dal Ministero della Salute e conformi a quanto richiesto nell’ordinanza relativamente alla classificazione dei prodotti destinati alla lotta alle zanzare.

NOME PRODOTTOCOMPOSIZIONECLASSIFICAZIONEPITTOGRAMMA
BOMBEX FARUMYCifenotrina 10.7%
Pralletrina 1.1%
H400
H410

ATTENZIONE
CYFOGCipermetrina 0,15%
Piretrine pure 0,03%
Piperonil Butossido 1,0%
H410
ATTENZIONE
CYPERBASE (HYDROCIP)Cipermetrina 7,44%
Tetrametrina 0,92%
Pipernil Butossido 4,56%
H410
ATTENZIONE

In aggiunta ai prodotti adulticidi sopra elencati, si riporta di seguito la lista dei prodotti antilarvali distribuiti da Colkim.

NOME PRODOTTOCOMPOSIZIONECLASSIFICAZIONEPITTOGRAMMA
LARVICOL COMPRESSES-metoprene 0.5%H412NA
SILIQUAOlio siliconicoNA

Scarica l’Ordinanza Sindacale del Comune di Roma N. 46 del 30/04/2024

Colkim sponsor degli eventi A.N.I.D.

Gestione degli infestanti con metodi biologici e orientati alla sostenibilità

Colkim è sponsor degli eventi organizzati da A.N.I.D, che si terranno a Piacenza il 7 e 8 maggio sulla gestione degli infestanti con metodi biologici e orientati alla sostenibilità.

Nell’ambito della produzione e distribuzione alimentare, la sicurezza e l’igiene sono di massima priorità. La presenza di infestanti può compromettere questi fattori, rendendo fondamentale l’adozione di metodi di controllo efficaci e sicuri.

Gi eventi ANID rappresentano un’opportunità di dialogo per tutti gli operatori del settore, uno spazio per confrontarsi sulle metodologie di lotta, importanza del monitoraggio e aspetti normativi del settore del biologico.

Programma degli eventi A.N.I.D.

Il primo giorno, dedicato alle aziende alimentari e agli enti pubblici, tratterà della gestione degli infestanti con metodi biologici e sostenibili. Il secondo giorno sarà rivolto agli operatori delle aziende di servizi, con attenzione agli aspetti tecnici e operativi della gestione degli infestanti in ambito biologico.

In particolare, verranno affrontate le tematiche:

  • orientamenti normativi sulle produzioni biologiche nella filiera agro alimentare,
  • principali insetti delle derrate e lotta agli infestanti,
  • metodi biologici per il controllo degli insetti nel verde pubblico ed extra agricolo,
  • controllo dei roditori nei contesti del biologico.
Evento: Convegno “La gestione degli infestanti con metodi biologici e orientati alla sostenibilità”.
Destinatari: Aziende alimentari, Enti Pubblici
Quando: 7 maggio 2024, Ore 15.00 – 18.00
Dove: Università Cattolica del Sacro Cuore – via Parmense, 84 | Piacenza
Ingresso: gratuito
Evento: Corso “Aspetti tecnici ed operativi per la gestione degli infestanti in ambito biologico”.
Destinatari: operatori delle aziende di servizi
Quando: 8 maggio 2024, Ore 09.00 – 12.30
Dove: Università Cattolica del Sacro Cuore – via Parmense, 84 | Piacenza
Ingresso: a pagamento

Perché partecipare agli eventi A.N.I.D.

La partecipazione a questi eventi è cruciale per tutti coloro che operano nel settore della disinfestazione, che desiderano aggiornarsi sulle ultime novità, normative e tecnologie sostenibili in ambito biologico. Essere sponsor degli eventi A.N.I.D del 7 e 8 maggio è un’opportunità per mostrare il nostro impegno nella ricerca e sviluppo di metodologie sostenibili, condividere le soluzioni che possono fare la differenza per il controllo degli infestanti in ambito biologico.

Di recente, abbiamo inaugurato la BIO-FAB, la prima biofabbrica in Italia dedicata al settore della disinfestazione, un passo rivoluzionario che offre al mercato una soluzione sostenibile per la gestione integrata delle infestazioni. In questo contesto si inserisce la lotta biologica: una strategia sicura, sostenibile e non nociva per il controllo degli infestanti nel settore alimentare e zootecnico.

Partecipando ai convegni A.N.I.D potrai scoprire di più sulla biofabbrica parlando direttamente con i nostri esperti sul posto. Cosa aspetti? Unisciti a noi per due giorni di approfondimenti, scambi e opportunità di networking che potranno definire il futuro del settore.

Scopri tutti gli appuntamenti di A.N.I.D per approfondire la gestione degli infestanti con metodi biologici.

Informazioni utili:

L’ingresso al convegno “La gestione degli infestanti con metodi biologici e orientati alla sostenibilità” del 7 maggio è gratuito.

Per partecipare all’evento si richiede la sola compilazione del modulo di adesione disponibile sul sito di ANID, da inviare all’indirizzo anid@disinfestazione.org.

L’ingresso al corso “Aspetti tecnici ed operativi per la gestione degli infestanti in ambito biologico” dell’8 maggio è a pagamento.

La partecipazione prevede un costo di € 90,00 + IVA per gli associati ad A.N.I.D. e di € 150,00 + IVA per i non associati. Il modulo di adesione debitamente compilato e la conferma del pagamento debbono essere inviati all’indirizzo anid@disinfestazione.org entro e non oltre martedì 30 aprile.

Visita il sito per tutti i dettagli

Insetti utili e metodologie sostenibili: nasce la BIO-FAB

La biofabbrica di Colkim, la BIO-FAB, nasce per l’allevamento massale degli insetti utili. Questi sono impiegati nei programmi di lotta biologica per ridurre la popolazione degli infestanti sfruttando i fenomeni di antagonismo tra le specie.

La nascita della biofabbrica di Colkim

Con la nascita della prima biofabbrica in Italia nel mondo della disinfestazione, la BIO-FAB vogliamo fornire al mercato una soluzione sostenibile e innovativa per l’applicazione dei principi di Integrated Pest Management. L’IPM, la cui applicazione è regolamentata dalla Direttiva Europea 128/2009/CE sull’uso sostenibile dei pesticidi, combina pratiche di gestione biologiche, chimiche e fisiche e si basa sul concetto di ecosistema; quindi, sull’obiettivo di sostenere e promuovere le funzioni naturali proprie degli ecosistemi.

Lotta biologica: alleati naturali contro gli infestanti

Nel contesto di una gestione integrata delle infestazioni si inserisce la lotta biologica: una strategia sicura, sostenibile e non nociva per il controllo degli infestanti. La lotta biologica utilizza gli insetti utili: organismi viventi, che si nutrono o parassitizzano la specie infestante. Attraverso l’inculo di insetti utili nell’area da controllare è possibile contenere lo sviluppo della popolazione infestante sfruttando i fenomeni di antagonismo naturale tra le specie.

Vantaggi della lotta biologica

  • Nessuna tossicità e basso impatto ambientale.
  • Gli antagonisti sono specie-specifici e attaccano diversi stadi larvali dell’insetto.
  • Accettata da standard internazionali come BRC, IFS, BRCGS.
  • Nessuna interruzione della produzione.
  • Possono essere utilizzati lungo tutta la filiera alimentare.
  • Non insorgono fenomeni di resistenza.

La sfida del controllo degli infestanti delle derrate alimentari

Il controllo degli infestanti delle derrate è spesso complesso:

  • le larve di alcune specie di lepidotteri, come la Plodia interpuntctella, vivono a stretto contatto con il prodotto alimentare e sono difficilmente raggiungibili con i normali insetticidi che agiscono per contatto.  
  • Nonostante l’efficacia dei biocidi resti elevata, l’uso troppo frequente di questi può causare fenomeni di resistenza da parte delle specie target. 
  • Fenomeni simili si verificano anche nella disinfestazione tramite calore, dove l’insetto può nascondersi in aree dove non si raggiunge la temperatura necessaria per causarne la morte.

Insetti utili come forma di lotta biologica nelle aziende alimentari

Il controllo degli infestanti delle derrate alimentari è un aspetto fondamentale per le fasi di produzione e trasformazione degli alimenti nelle aziende alimentari. La lotta biologica per il controllo di questi infestanti prevede l’impiego di insetti utili secondo il metodo inoculativo, che consiste nel rilascio periodico di organismi agenti di controllo biologico, necessario se la specie non è presente e/o scarseggia nell’area da controllare.

Per studiare le migliori metodologie di allevamento dei parassitoidi ed effettuare quindi i primi test sul campo presso aziende pilota abbiamo allevato nella biofabbrica di Colkim gli insetti utili Habrobracon Hebetor e Tricogramma Evanescens.

HABROBRACON HEBETOR

La femmina di H. Hebetor paralizza le larve delle tignole delle derrate attraverso l’ovopositore, forando l’epidermide per iniettare una tossina insetticida che induce la paralisi delle larve. All’interno di esse la femmina depone le sue uova parassitizzando quindi l’ospite.

PRODOTTO HABROBRACON HEBETOR CONFEZIONE 1 X 100 INSETTIINFESTANTE TARGET
Ectoparassitoide della famiglia Braconidae, antagonista di diverse specie di lepidotteri.Ephestia cautella, Ephestia kuehniella e Plodia interpunctella.

TRICOGRAMMA EVANESCENS

La femmina di T. Evanescens parassitizza l’ospite deponendo le proprie uova all’interno delle uova di tignole. L’uovo che ne risulta si schiude e si nutre dell’ospite dall’interno fino alla completa scomparsa delle uova di tignole.

PRODOTTO TRICOGRAMMA EVANESCENS CARTONCINO CON 2.500 UOVA PARASSITIZZATEINFESTANTE TARGET
Entomoparassitoide della famiglia Trichogrammatidae, imenottero antagonista di diverse specie di lepidotteri.Ephestia cautella, Ephestia kuehniella e Plodia interpunctella.

Insetti utili come forma di lotta biologica contro mosche in zootecnia

Il controllo delle mosche negli allevamenti zootecnici è un aspetto fondamentale legato al benessere animale. È noto che un numero elevato di mosche in allevamento causa stress ai capi allevati con rischio di malattie (mastiti, cisti, ecc.) e un calo della produzione lattifera. La lotta biologica per il controllo di questi infestanti prevede il rilascio nei diversi substrati di una combinazione di insetti utili (Nasonia spp. e Muscidifurax spp.), piccoli imenotteri che andranno ad interrompere il ciclo riproduttivo delle mosche parassitizzando le pupe.

PRODOTTO MusciTex (Hymenoptera Pteromalidae) Miscela di pupe di Hymenoptera Pteromalidae in materiale inerte.INFESTANTE TARGET Musca domestica, Stomoxys calcitrans, Haematobia irritans, Musca autumnalis

MusciTex può essere utilizzato per la Lotta biologica in ambito Zootecnico (allevamenti avicoli, suinicoli, bovini, ovini), nelle discariche di rifiuti (discariche all’aperto, centri di compostaggio), nelle Industrie Alimentari (Aree esterne di stoccaggio rifiuti) e nelle letamaie (solo su letame recente).

Combattere le infestazioni di zanzare: aree a rischio e come prevenirle

Le infestazioni di zanzare rappresentano una delle sfide più significative per la salute pubblica a livello globale. Recentemente, molte città italiane hanno registrato casi sospetti di dengue, una malattia virale trasmessa dalle zanzare che oggi è responsabile dell’emergenza sanitaria in Brasile, con oltre 2 milioni di casi. Questi sviluppi sollevano preoccupazioni reali ed evidenziano la necessità di strategie di controllo efficaci e mirate.

Le zanzare, membri della famiglia dei Culicidae, sono vettori noti di malattie virali, batteriche e parassitarie. La loro capacità di trasmettere malattie deriva dall’alimentazione ematofaga delle femmine, che richiedono sangue per lo sviluppo delle uova. Il virus della dengue viene trasmesso agli esseri umani attraverso la puntura delle zanzare infette, principalmente Aedes aegypti e, in misura minore, Aedes albopictus. Queste zanzare sono diurne, pungono prevalentemente durante il giorno, soprattutto all’alba e al tramonto.

Disinfestazione zanzare: prevenzione e contenimento

Gli interventi di disinfestazione possono essere categorizzati in due tipi principali: larvicidi, che mirano a eliminare le zanzare allo stadio larvale, e adulticidi, che uccidono le zanzare adulte. Intervenendo sulla nicchia ecologica di riproduzione, l’applicazione di larvicidi è la forma di controllo più efficace, che mira a interrompere il ciclo di vita delle zanzare eliminando gli individui prima che raggiungano la maturità. Gli adulticidi sono insetticidi mirati a uccidere le zanzare adulte. Questi possono essere spruzzati nell’aria o applicati sulle superfici dove le zanzare si poggiano o riposano. Per un controllo efficace e completo delle zanzare, spesso è necessaria l’integrazione di entrambi i metodi.

Scopri di più sui trattamenti larvicidi e adulticidi

La necessità di un approccio integrato

Per contenere la diffusione delle zanzare è importante l’adozione di un approccio integrato, che combini interventi larvicidi e adulticidi con pratiche di gestione ambientale per ridurre i siti di riproduzione delle zanzare (es. l’eliminazione di acque stagnanti, sottovasi o contenitori di acqua non controllati).

Una volta identificate le aree critiche, cioè quelle più soggette a infestazione, si procede con l’applicazione mirata di larvicidi. Nel periodo da aprile a ottobre vengono trattati con prodotti larvicidi l’acqua dei tombini e delle caditoie. Gli adulticidi sono poi utilizzati come misura di supporto o in risposta immediata alla minaccia di malattie trasmesse dalle zanzare nelle aree dove vengono registrati i casi di contagio.

Prodotti professionali per la disinfestazione delle zanzare

I prodotti insetticidi prodotti e distribuiti da Colkim rappresentano una soluzione efficace e versatile per il controllo delle zanzare in diverse situazioni ambientali, dalle acque stagnanti dei tombini alle vaste aree verdi cittadine e residenziali. La scelta tra prodotti larvicidi o adulticidi dipende dalla specifica necessità e dal contesto di applicazione, garantendo così un intervento mirato e ottimale.

Scopri la nostra linea di insetticidi professionali per il controllo delle zanzare

Le infestazioni di zanzare non sono soltanto un disagio; l’aumento dei casi di dengue e altre malattie trasmesse da zanzare richiede un’azione immediata. Il pensiero di famiglie, amici e comunità esposte a questi rischi sottolinea l’urgente necessità di interventi di disinfestazione. Prendendo provvedimenti ora, possiamo proteggere la salute e il benessere delle persone nei prossimi mesi.

Novità catalogo professionale 2024

Quest’anno abbiamo rinnovato la nostra offerta e introdotto nuove soluzioni per una corretta ed efficace gestione degli infestanti, con lo scopo di essere sempre più vicini al professionista della disinfestazione.

La prima novità è la nascita della BIO-FAB in Colkim, la biofabbrica per l’allevamento e la commercializzazione degli insetti utili per il controllo dei lepidotteri delle derrate alimentari (Habrobracon hebetor e Tricogramma evanescens) e delle mosche nel settore zootecnico (Hymenoptera Pteromolidae).

Controllo dei roditori

Per il monitoraggio dei roditori abbiamo introdotto il Virtual blox, l’esca placebo con le qualità di appetibilità delle esche Colkim, senza principio attivo rodenticida.

In presenza e per il controllo dei roditori, il Fioccato è l’esca rodenticida che tutti aspettavamo.

Brocum Fioccato è un’esca rodenticida pronta all’uso in formulazione di fiocchi a base di Brodifacoum 25 ppm. La caratteristica miscela in fiocchi presenta una maggiore palatabilità rispetto ai semi interi o agli spezzati, che rende l’esca molto apprezzata dai roditori.

Scopri di più sul Brocum Fioccato, vedi l’approfondimento.

Tra le attrezzature le novità sono l’Erogatore T-Rat, erogatore d’esca a T rovesciata, e la Trapper Rat Bulk, trappola collante con copertura ideale per azioni correttive. 

Monitoraggio e controllo insetti

Nel controllo insetti le novità sono tantissime!

Trattamenti larvicidi

  • Device SC15 a base di Diflubenzuron, specifico per il controllo delle forme larvali di mosche e zanzare;
  • Device GR2, biocida in formulazione granulare a base di Diflubenzuron, ampiamente utilizzato nel settore zootecnico per il controllo delle forme larvali di mosca;
  • Belthirul, fitofarmaco in polvere bagnabile a base di Bacillus thuringiensis var. kurstaki da utilizzare contro gli infestanti defogliatori e in particolare contro la processionaria del pino.

Trattamenti adulticidi

  • Fendona Pro, prodotto biocida a base di Alfa-cipermetrina. Garantisce una prolungata residualità (3 mesi), un effetto snidante molto rapido (5 minuti) e un’ottima capacità abbattente. Fendona Pro è inodore e non macchia. Inoltre, è efficace sia contro insetti volanti (mosche, zanzare e vespe) che insetti striscianti (scarafaggi, cimici dei letti, formiche).
  • Dobol 50:25, insetticida concentrato emulsionabile a base di Acetamiprid e D-Tetrametrina: efficace su un’ampia gamma di insetti volanti e striscianti compresi i lepidotteri delle derrate, quindi, idoneo per trattamenti nelle aziende alimentari.
  • Dobol 100, insetticida fumogeno pronto uso a base di Cifenotrina nel nuovo formato in cartuccia da 100 gr.
  • Termigard Esca Placebo per il monitoraggio delle termiti sotterranee.

Trappole professionali LED

Grazie alla partnership con PestWest e il successo della lampada Chameleon Qualis, introduciamo a catalogo nuovi modelli di trappole professionali a LED. Vogliamo offrire la migliore tecnologia sul mercato e garantire un alto livello di efficienza energetica, per un controllo sostenibile ed efficace degli insetti volanti.

Sono disponibili da quest’anno:

  • Chameleon Stellaris, lampada a LED UV bifacciale con copertura di cattura fino a 220 m2;
  • On Top Pro 2X, lampada molto discreta che può essere applicata al posto dei pannelli dei controsoffitti e raggiunge una copertura fino a 60 m2;
  • Chameleon Qualis IP con IP 66, specifica per le aree industriali più difficili, umide e corrosive, come latterie, allevamenti, cucine industriali, caseifici.  

Monitoraggio degli infestanti delle derrate alimentari

Per il monitoraggio degli infestanti delle derrate alimentari abbiamo aggiunto due nuove postazioni di monitoraggio, Zebratrap e Zebratrap Moth. Grazie al loro particolare disegno a strisce verticali garantiscono un aumento dell’efficacia attrattiva per i lepidotteri delle derrate.

Per il monitoraggio degli infestanti del verde urbano abbiamo introdotto le nuove stazioni di monitoraggio di Trécé per il controllo della mosca dell’Olivo (Bactocera oleae), della carpocapsa del melo (Cydia pomonella) e della Bombice dispari (Lymantria dispar).

Attrezzature per il pest control

Tra le attrezzature una grande novità è rappresentata dalla Polti Eradicator Plus: il miglior dispositivo di disinfezione a vapore per il controllo biologico delle cimici dei letti e degli infestanti delle derrate. Grazie alla caldaia con riempimento automatico senza fermo lavoro e pistola di erogazione, l’apparecchio consente di erogare un vapore saturo secco a 180°C.

Processionaria del pino: quando effettuare i trattamenti

La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) è in insetto dell’ordine dei Lepidotteri (famiglia Thaumetopoeidae) caratterizzato da un ciclo di sviluppo olometabolo. La processionaria presenta cioè nello sviluppo una successione di stadi larvali molto diversi dall’adulto, seguiti da uno stadio quiescente (crisalide), al quale per metamorfosi completa succede la forma adulta.

Questo lepidottero attacca principalmente i pini indigeni nel nostro paese (P. nigra, P. sylvestris, P. halepensis, P. pinea, ecc.) ma può colpire anche altre conifere (Cedri, Abetri rossi e le Douglasie), soprattutto se isolate. Le larve di processionaria possono produrre defogliazioni più o meno vistose, in seguito alle quali le piante possono indebolirsi e diventare suscettibili agli attacchi di funghi e di altri parassiti. Più gravi sono invece i danni provocati a persone e animali a sangue caldo, causati dalla presenza dei peli urticanti sul corpo delle larve.

Perciò, in Italia l’adozione di misure di controllo contro la processionaria del pino è obbligatoria nelle zone considerate a rischio di infestazione. Le reazioni epidermiche causate dalla peluria delle larve possono provocare gravi danni a carico di individui particolarmente sensibili o già sensibilizzati a seguito di più contatti. In particolare, gli occhi sono i più a rischio perché i peli urticanti hanno un’elevata capacità di penetrazione.

Il periodo più critico per l’uomo è tra febbraio e aprile, quando le larve scendono dai nidi e si dirigono in processione sul terreno per interrarsi. Si impupano a una profondità di circa 5-30 cm, dando origine alle crisalidi, da cui per metamorfosi completa emergerà l’insetto alato.

Metodologie di lotta per il controllo della processionaria

Per prevenire la proliferazione della specie e ridurre lo sviluppo delle popolazioni di processionaria del pino è possibile intervenire con diverse metodologie e tecniche in diversi momenti dell’anno.

  • A fine estate e inizio autunno si possono effettuare dei trattamenti liquidi con bioinsetticidi per intervenire contro le giovani larve. Belthirul, fitofarmaco in polvere bagnabile, è un formulato a base di ceppi selezionati del batterio sporigeno Bacillus Thuringiensis var. Kustaki, innocuo per le persone e molto indicato per la lotta ai fitofagi defogliatori.
  • A fine autunno e nelle fasi centrali dell’inverno gli interventi possono incentrarsi soprattutto sulla lotta meccanica. Questa prevede l’asportazione, la raccolta e la distruzione dei nidi sericei di svernamento contenenti le larve prima della loro discesa a terra.
  • Da febbraio a fine aprile si ottengono ottimi risultati mediante l’apposizione di trappole intorno ai tronchi degli alberi che intercettano le larve, ormai mature, durante la loro discesa a terra per dare origine alle crisalidi.

Controllo mediante il posizionamento di trappole

Colkim ha introdotto nel mercato una trappola ecologica, la Procesan®. Si tratta di una trappola a collare che si adatta perfettamente al tronco dell’albero di pino grazie alla banda sagomabile, estendibile fino 400 cm nel formato XL.

 La trappola cattura le larve di processionaria in discesa dall’albero grazie all’apposito contenitore. Questo, integrato nella struttura propria della trappola, deve essere periodicamente svuotato. Procesan® resiste alle intemperie ed è riutilizzabile per più anni.

I vantaggi di Procesan® sono la sua semplicità ed efficacia: il collare blocca la discesa delle larve verso il terreno, impedendo la formazione delle crisalidi. Le larve, forzate a passare per la trappola, cadono nel contenitore che simula la terra.

Guarda il video dimostrativo del montaggio della trappola.

Eliminazione dei nidi di processionaria del pino

Questo tipo di interventi devono essere effettuati in pieno inverno da personale adeguatamente formato.

Consiste nella raccolta e distruzione per incenerimento dei nidi. Il preventivo trattamento con insetticidi liquidi adulticidi non porta a nessun risultato tangibile inquanto il bozzolo sericeo, a volte di dimensioni importanti, intessuto dalle larve neutralizza l’efficacia del trattamento.

In queste operazioni è necessaria ogni attenzione per evitare danni agli operatori che dovranno essere opportunamente informati per l’adozione di misure protettive individuali e adeguatamente equipaggiati allo scopo di impedire la caduta al suolo dei nidi e la conseguente dispersione dei peli urticanti.

Le difficoltà principali di questa tecnica sono in primo luogo di natura economica: impiego di cestelli elevatori, personale abilitato per lavori in altezza; in secondo luogo, l’alto rischio per gli operatori addetti.

Contattaci per maggiori informazioni

Pestmed Expo 2024

La fiera evento per i professionisti del Pest Management e della sanificazione

Dal 28 febbraio al 1° marzo 2024 Bologna ospiterà la nuova edizione di Pestmed, la fiera di riferimento in Italia dedicata ai professionisti del Pest Management e della sanificazione.

Pestmed Expo ha l’obiettivo di riunire tutti i principali esperti del settore della disinfestazione professionale a livello nazionale e internazionale, un’importante occasione di incontro tra produttori e utilizzatori.

L’evento è organizzato da ANID e si svolgerà nella sede di BolognaFiere all’interno del padiglione 33, con ingresso esclusivo per i visitatori e un ampio spazio espositivo.

Perché visitare Pestmed Expo

Prodotti, persone soluzioni: queste le parole che inaugurano l’edizione di quest’anno, insieme ai temi della formazione, della sostenibilità e dell’innovazione.

Durante le 3 giornate di fiera si avrà la possibilità di conoscere i prodotti e le ultime novità del settore. I visitatori potranno partecipare ai convegni, workshops e agli eventi in programma per approfondire metodologie, utilizzo dei biocidi, sistemi di prevenzione per la tutela e la sicurezza degli ambienti e delle aree produttive, nuove tecnologie e soluzioni.

Colkim sarà presente per questo appuntamento fondamentale del settore, spingendo sulla sostenibilità. Presenteremo il nuovo catalogo insieme a tantissime novità, intrattenimenti e approfondimenti tematici.

Sarà un’occasione unica per celebrare insieme i nostri 60 anni. Non puoi mancare, vieni a trovarci!

Gli interventi di Colkim:

DataSalaTitolo intevento
Mercoledì 28 Febbraio
14.00-15.00
Arena SorrentoSicurezza alimentare e sostenibilità nel settore food.
Tecniche di intervento efficaci per il controllo integrato degli infestanti.
Mercoledì 28 Febbraio
16.00-17.00
Arena SorrentoL’igiene e il benessere animale nella zootecnia
La missione sostenibile del programma ZooKare!
Giovedì  29 Febbraio
14.00-15.00
Arena SorrentoLa BIO-FAB made in Italy degli insetti utili
La nuova frontiera sostenibile del pest management!
Giovedì  29 Febbraio
15.00-16.00
Arena SorrentoUn approccio unico al controllo di formiche e blatte:
bio-attivazione e selettività di Advion Gel (Syngenta)

A chi si rivolge PestMed

  • Professionisti della disinfestazione
  • Responsabili della sicurezza e sanificazione
  • Amministrazioni pubbliche, di condomini e immobili
  • Società professionali
  • Grande distribuzione
  • Operatori del sistema Ho.Re.Ca.
  • Operatori della sanità pubblica e privata

Informazioni utili:

Orari di apertura al pubblico: dalle 9.30 alle 17.30

BolognaFiere -Padiglione 33 – Ingresso Piazza Aldo Moro – Bologna

Colkim sarà presente allo stand B14–C11

Per scaricare i biglietti gratuiti: vai alla biglietteria

Per maggiori info sul programma: vai al sito di Pestmed

Nuove piastre collanti per lampade a LED di PestWest

Intervista a Andrew Nulty, Product Design Engineer presso PestWest

Approfondiamo cosa rende la piastra collante utilizzata nelle nuove lampade LED di PestWest così innovativa, come vengono sviluppate le nuove piastre collanti e cosa ci riserva il futuro.

È possibile utilizzare la serie classica di piastre collanti per la gamma Chameleon® per la serie LED PestWest?

No, non possono essere utilizzate per la serie LED PestWest, per vari motivi. Innanzitutto, la serie classica di piastre collanti non è delle giuste dimensioni, non si adatta correttamente. Inoltre, le nuove piastre collanti sono divisibili al centro, quindi, ogni piastra collante sostitutiva può essere utilizzata due volte in alcuni modelli di lampade LED. Perciò, queste sono più rispettose dell’ambiente in confronto alle piastre tradizionali della gamma Chameleon®.

Cosa rende le nuove piastre collanti LED così speciali?

Dato che i tubi LED UV funzionano a temperature molto più basse rispetto ai tradizionali tubi fluorescenti UV, è necessario utilizzare un pannello adesivo appositamente formulato per ottenere prestazioni ottimizzate per i tubi LED UV.

Nelle trappole UV tradizionali per insetti volanti i tubi fluorescenti UV generano calore, così, l’adesivo sulla piastra diventa sufficientemente appiccicoso da catturare gli insetti, ma non troppo unto, perché altrimenti questo colerebbe via dalla piastra collante.

Allo stesso tempo, il calore generato dai tubi LED UV è talmente basso da non giustificare lo stesso processo, perciò PestWest ha svolto ricerche approfondite al fine di creare una nuova piastra collante, ottimizzata per essere utilizzata e funzionare correttamente con la tecnologia LED e in particolare con la nuova gamma dei tubi Quantum® X.

Per ottenere la massima efficacia, è fondamentale che per le lampade LED PestWest di ultima generazione sia utilizzata l’apposita piastra collante PestWest ottimizzata per la tecnologia LED.

Per quali lampade PestWest possono essere usate le piastre collanti LED?

Ad oggi le piastre PestWest ottimizzate per la tecnologia Led possono essere usate per le lampade Chameleon® Qualis, Chameleon® Sirius X e On-Top Pro 2 X e verranno utilizzati sulla maggior parte della gamma PestWest in futuro, ad eccezione per le unità specialistiche e decorative. La lampada Chameleon® EXG X avrà una diversa piastra collante a causa delle sue dimensioni e dei requisiti dei materiali.

E per quanto riguarda i tubi LED Quantum X, possono essere utilizzati per tutte le lampade PestWest?

Sì, al momento è così e si tratta di un avanzamento rispetto alla tradizionale gamma Chameleon®, ad esempio, Chameleon® Sirius e Chameleon® EXG prima non potevano utilizzare lo stesso tipo di tubo fluorescente UV. Inoltre, puntiamo a utilizzare questi materiali specifici per il maggior numero possibile di unità in futuro.

Quali unità verranno lanciate prossimamente?

Abbiamo lanciato con successo Sirius X, On-Top Pro 2 X ed EXG X nella primavera del 2023 e un’unità con grado di protezione IP66 nell’estate 2023. Attualmente sono disponibili sul mercato le lampade UV a LED: Chameleon® Qualis, Chameleon® Sirius X, On-Top Pro 2 X, Chameleon® Qualis IP66 e Chameleon® EXG X ATEX.

In futuro, ci concentreremo sullo sviluppo di un modello sospeso e vari altri – resta aggiornato!

Articolo tradotto in taliano dal sito di PestWest.

Fieragricola 2024

Fieragricola 2024: la 116a edizione della rassegna internazionale di agricoltura in programma a Verona.

 

Dal 31 gennaio al 3 febbraio 2024 saremo presenti alla Fieragricola, la fiera internazionale dedicata all’agricoltura che si terrà nel quartiere fieristico di Veronafiere.

33 paesi, 730 espositori, 69.000 operatori professionali e oltre 130.000 visitatori attesi: una manifestazione unica in Italia rivolta a tutte le specializzazioni del settore agricolo e zootecnico.

Con dieci padiglioni occupati Fieragricola sarà, per quattro giorni densi di eventi, il centro dell’innovazione e del business internazionale in agricoltura.

Fieragricola è, quindi, una vetrina delle eccellenze produttive e dei servizi che l’industria nazionale e internazionale offre nella meccanica agricola, zootecnia, bioenergie, sementi e prodotti chimici per l’agricoltura, attrezzature e impianti per le colture protette, tecnologie innovative.

Quest’anno, Colkim e Syngenta saranno presenti in partnership alla Fieragricola con una linea di prodotti e attrezzature per la gestione integrata dei principali agenti infestanti e dei microrganismi presenti negli allevamenti zootecnici e negli ambienti produttivi.

Consapevoli dell’importanza che, sempre di più, sta assumendo la lotta agli infestanti negli allevamenti per garantire il benessere animale e quindi la produttività, Colkim propone le soluzioni ZooKare per la gestione dell’igiene ambientale e della biosicurezza aziendale.

Vuoi sapere di più sulle soluzioni Zookare? Vieni a trovarci in fiera, ti aspettiamo!

Informazioni utili: 

Colkim sarà presente al padiglione 9, stand A5. 

Orari di apertura al pubblico: dalle 9.00 alle 18.00

Per l’acquisto dei biglietti: vai alla biglietteria

(per un ingresso: in cassa €24; online €20).

Per maggiori info sul programma: vai al sito di Fieragricola