Bird Free: i segreti del moderno controllo dei volatili

I piccioni selvatici sono una specie opportunista particolarmente adatta alla rapida propagazione in habitat non sfruttati. Un piccione si imbatterà in un angolo che offre riparo dagli elementi ed è fuori dalla portata degli umani o di altri predatori e si stabilirà lì.

Al sicuro nella nuova casa, la prima coppia si riprodurrà e, poiché i piccioni torneranno sempre dove sono nati, più a lungo rimarranno indisturbati, peggiore sarà l’infestazione.

Nell’ambiente urbano ci sono migliaia di angoli e fessure dove si sono così stabilite colonie di piccioni – sotto i tetti a strapiombo, dietro le insegne dei negozi, negli angoli dei magazzini, nei campanili, sulle passerelle portacavi – e centinaia di potenziali habitat in più vengono creati ogni anno man mano che vengono costruiti nuovi edifici.

Basato su interviste con professionisti del controllo dei volatili, questo rapporto speciale rivela l’ultimo approccio al controllo comportamentale dei volatili.

Inoltre mostra come si può sfruttare questa conoscenza per offrire ai propri clienti una soluzione istantanea efficace e duratura ai loro problemi di piccioni.

Qui viene spiegato come, per mezzo di un metodo basato sulla scienza che richiede un minimo di addestramento per i professionisti, si può trarre vantaggio da un sistema di controllo dei volatili professionale senza dover perforare le strutture, erigere barriere fisiche o eseguire complicati sistemi elettrici.

Ian Smith, Bird Free Ltd, Londra, ottobre 2020

COSA DICONO I PROFESSIONISTI DI BIRD FREE

“Bird Free è una delle innovazioni più brillanti che ho visto in più di 30 anni nel controllo dei parassiti.”

“Molte aziende che erano state riluttanti a offrire il controllo dei volatili perché erano preoccupate all’idea di praticare fori negli edifici o di far funzionare sistemi elettrici, hanno trovato facile addestrare i dipendenti a installare Bird Free. Ha aperto loro un flusso di entrate completamente nuovo “.

“Bird Free è sicuramente una soluzione migliore rispetto a spilli o reti. È più pulito, più ordinato e più rispettoso dell’ambiente.”




 Certificazione / dati di efficacia

Bird Free è l’unico gel repellente per uccelli autorizzato per l’uso nel Regno Unito dall’Health & Safety Executive. Per ottenere l’autorizzazione HSE, Bird Free doveva soddisfare determinate condizioni, inclusa la dimostrazione di efficacia.

  • I dati di un test sul campo controllato su un posatoio notturno di piccioni hanno mostrato un’efficacia del 100% in due anni.
  • I casi di successo confermano che Bird Free rimane efficace per cinque anni senza la necessità di manutenzione o sostituzione.

Altre condizioni stabilite da HSE sono:

  • Il gel Bird Free non contiene sostanze potenzialmente pericolose.
  • La manipolazione di Bird Free non richiede dispositivi di protezione individuale.
In breve, Bird Free è un gel non pericoloso, innocuo per l’uomo e gli uccelli. Per facilità d’uso viene fornito in vaschette di plastica pronte all’uso.

I dischetti di Bird Free (65 mm Ø, 8 mm di altezza) si fissano con silicone, magneti o fascette per cavi.

Torna all’indice

Formazione

Il team di tecnici può essere addestrato rapidamente per installare Bird Free a condizione che questi due principi siano rispettati:

  • Preparazione del sito: tutte le superfici devono essere pulite da escrementi, materiale di nidificazione, ecc. prima di applicare Bird Free. Questo perché i piccioni identificano il loro habitat dai feromoni nelle loro feci. Nei siti a bassa pressione dove i piccioni si aggirano durante il giorno, ad esempio, le superfici possono essere pulite con raschietti e spazzole. I siti ad alta pressione, come le superfici dei nidi o dei posatoi notturni, devono essere anche disinfettati.
  • Spaziatura precisa dei dischetti: i dischetti di Bird Free devono essere fissati alle superfici occupate dai piccioni a 25 cm,  da centro a centro, per i posatoi diurni, 20 cm per i posatoi notturni e 15 cm per i nidi.

Stephan Hallmann di Ornitec negli anni ha formato molte persone all’uso di Bird Free:
Quando si formano nuovi dipendenti, dico sempre loro ‘Il duro lavoro è pulire le superfici; la parte divertente è applicare i dischetti di Bird Free.

La precisione è la chiave per un lavoro di successo.

Se il piano di lavoro prevede che i dischetti siano fissati a 25 cm di distanza, i punti in silicone devono essere distanti 25 cm, non 23 o 27.

In confronto ai dissuasori elettrici o ai sistemi a ultrasuoni, in cui i dipendenti richiedono una formazione specialistica prima che ci si possa aspettare che facciano un buon lavoro, con Bird Free dobbiamo semplicemente mostrare loro come farlo e loro impareranno molto rapidamente. Ciò è particolarmente utile quando utilizziamo lavoratori part-time o subappaltatori che non parlano la nostra lingua.”

“La formazione in loco che abbiamo ricevuto dai fornitori su come installare Bird Free ci ha dato la fiducia di offrirlo ad altri clienti come soluzione ai loro problemi di piccioni.” Peter Andrews, Pride Pest Control.

Torna all’indice

Veloce e facile da installare

A seconda della facilità di accesso, un equipaggio di due uomini – uno che applica il silicone, l’altro che installa di dischetti – può installare fino a 100 metri lineari di Bird Free in un’ora.
Stephan Hallmann di Ornitec spiega: “In alcuni siti c’è solo un breve lasso di tempo in cui finire i lavori; ad esempio, quando il lavoro deve essere terminato prima dell’apertura dell’attività la mattina o quando sono necessarie le chiusure di marciapiedi o strade. Di tutti i repellenti che abbiamo utilizzato Bird Free è il più veloce da installare. “
Bird Free è umano e non tossico e, una volta pulite le superfici, è molto più veloce da installare rispetto a qualsiasi altro prodotto per il controllo degli uccelli sul mercato“, afferma John Marsden di Pestokill.
Paul Dunn di PA Pest Control ha trovato l’installazione facile da apprendere: “I fornitori hanno inviato qualcuno sul posto per farci la formazione in loco per la nostra prima installazione Bird Free. È facile e veloce da installare una volta compresi i principi alla base di come utilizzarlo.”
Per i siti di accesso su fune in cui la sicurezza è la considerazione numero uno, la discesa in corda doppia deve solo portare un secchio di dischetti Bird Free e una pistola per silicone. Non c’è bisogno di portare altri strumenti.

Bird Free è facile da installare. È un po’ più costoso degli spilli, ma se si tiene conto della velocità dell’applicazione, i costi complessivi sono all’incirca gli stessi.” Lee Cull, Pestkill.

Torna all’indice

Come funziona?

Bird Free è un metodo avanzato di controllo dei volatili basato sulla scienza del loro comportamento.
Il comportamento dei volatili è istintivo. È condizionato dai bisogni primari: cibo e acqua, riparo e sicurezza dai predatori. Bird Free altera il comportamento dei piccioni agendo su tre sensi:

  • Vista: la miscela di gel brevettata di Bird Free è formulata per emettere luce UV. Invisibile agli esseri umani, la luce UV crea sul volatile un’impressione simile a un fuoco scintillante.
  • Odore: il gel Bird Free contiene olio di menta piperita, noto da tempo come efficace repellente per uccelli. La qualità dell’odore e la pungenza del mentolo nell’olio di menta piperita creano una risposta di avversione nell’uccello.
  • Tatto: Bird Free è un gel che non si secca di consistenza simile alla cera calda. Se un piccione che nidifica tenta di tornare al suo sito di nidificazione immediatamente dopo l’applicazione di Bird Free, toccherà il gel, che è molto appiccicoso. A causa dell’elevata viscosità del gel, il volatile non verrà danneggiato. Tuttavia, i volatili aborriscono qualsiasi cosa appiccicosa sulle loro piume, quindi i piccioni devono solo toccare il gel una volta e non torneranno mai più.

Come risultato di questi tre stimoli sensuali, il piccione concluderà che il sito in cui è stato applicato Bird Free non è più abitabile, che è disgustoso. Abbandonerà immediatamente tutte le superfici su cui sono stati applicati i dischetti di gel. Come ha osservato John Marsden di Pestokill: “Bird Free cambia il comportamento dei piccioni e produce risultati immediati“.

Torna all’indice

Secondo Peter Andrews di Pride Pest Control “La cosa grandiosa di Bird Free è che fa sì che i piccioni abbandonino immediatamente il loro habitat. Non ci sono più mucchi di feci di piccioni da ripulire.

Suggerimento professionale

Per Stephan Hallmann di Ornitec, che dal 2013 ha installato Bird Free in centinaia di siti, è importante che il cliente sia in grado di capire facilmente perché i volatili si tengono lontani dalle superfici trattate con il gel. Lo spiega così:
Per prima cosa chiedo al cliente: ‘Se camminassi nel parco con la tua famiglia e potessi scegliere tra sederti su una panchina pulita o su una ricoperta di cacca di cane, quale sceglieresti?’ Ovviamente il cliente sceglierà la panchina pulita, a quel punto dirò: ‘È esattamente come si sentono i piccioni, non sceglieranno mai di sedersi su una superficie trattata con Bird Free.’ ”

Bird Free è un prodotto molto gratificante da vendere perché puoi vedere i piccioni allontanarsi indenni subito dopo l’applicazione. È diventato un argomento di conversazione tra i nostri clienti. Spesso inviano video che mostrano la reazione dei volatili “. Cameron Riddell, Bird Barrier America.

Torna all’indice

Risolvere problemi persistenti

Per eliminare le infestazioni di lunga data, i piccioni devono essere prima scoraggiati dal tornare ai loro nidi / posatoi notturni. (L’importanza di eliminare la nidificazione in un sito di trattamento non può essere sottovalutata.) I piccioni tornano istintivamente ai loro nidi / posatoi notturni ogni sera e faranno tutti gli sforzi possibili per superare le barriere fisiche che li ostacolano. Di conseguenza, i metodi tradizionali spesso non riescono a escludere i piccioni residenti da tali siti.
Molti gestori di strutture sono finalmente riusciti a risolvere i problemi persistenti dei piccioni con Bird Free laddove altri metodi hanno fallito. Dopo aver installato Bird Free, un cliente che per diversi anni aveva tentato senza successo di sbarazzarsi di piccioni da un edificio pubblico con spilli e reti, ha commentato: “Dovrebbe chiamarsi Ronseal, fa esattamente quello che dice sulla scatola.
Mentre gli spilli non impediranno ai piccioni di nidificare, le reti, un’altra soluzione tradizionale, richiedono manutenzione. Maria João di Workalp Effective Bird Control spiega: “Abbiamo scoperto che Bird Free è il metodo più efficace per scoraggiare i piccioni. È la migliore soluzione nei siti ad alta pressione. Ci sono stati molti casi in cui abbiamo sostituito gli spilli, che avevano fallito, con Bird Free “.
Paul Dunn di PA Pest Control ha commentato: “In termini di costo iniziale, Bird Free ha lo stesso costo della rete, tuttavia le reti richiedono manutenzione. I piccioni torneranno rapidamente al loro habitat una volta che c’è un buco nella rete. Peggio ancora, gli uccelli possono rimanere intrappolati nella rete. Con Bird Free, una volta installato, il lavoro è finito. Non richiede manutenzione in futuro.

Soprattutto un repellente per volatili deve essere efficace nel dissuadere la nidificazione. Bird Free è imbattibile per i siti di nidificazione. ” Stephan Hallmann, Ornitec

Torna all’indice

Durata

Se installato correttamente, Bird Free rimarrà efficace per almeno cinque anni.

È impermeabile a tutte le condizioni climatiche inclusi pioggia e vento e rimane stabile a temperature estreme. Poiché il particolato non blocca la luce UV, mantiene l’efficienza anche se coperto da polvere o inquinamento.

Molti clienti hanno espresso il loro stupore che quello che sembra un gel innocuo possa rimanere efficace per molti anni, spiega Stephan Hallmann di Ornitec: “Bird Free è molto stabile. È più simile a una cera che a un gel. I nostri clienti sono stupiti che mantenga la sua forma ed efficacia dopo anni di esposizione a pioggia, vento e sole.
Lee Cull di Pestkill a Southampton utilizza Bird Free da quando è stato immesso per la prima volta sul mercato britannico: “Abbiamo scoperto che finché installiamo i dischetti in conformità con le specifiche del produttore, rimarrà efficace per cinque anni o più“.

Uno dei primi lavori che abbiamo fatto con Bird Free è stato otto anni fa in una galleria d’arte a York. Ancora oggi non ci sono piccioni nell’edificio.” Andy Barker, VermEx.

Torna all’indice

Una soluzione discreta

L’architettura ornata di edifici e monumenti storici li rende habitat ideali per i piccioni. In molti casi tali infestazioni di piccioni si sono protratte per decenni.

La maggior parte dei Responsabili della Sovrintendenza e degli architetti del Patrimonio Culturale acconsentirà prontamente all’installazione di Bird Free poiché non richiede fissaggi meccanici, è facilmente reversibile e, con soli 8 mm di altezza, è praticamente invisibile dal basso.

Come spiega Andy Barker di VermEx: “Lavoriamo molto su edifici storici nel centro di York e i nostri clienti sono molto colpiti dai risultati che abbiamo ottenuto con Bird Free. A loro piace il fatto che non puoi vederlo dal basso.
Secondo John Marsden di Pestokill: “Molti architetti preferiscono che usiamo Bird Free in quanto preserva l’aspetto estetico dell’edificio“.

Torna all’indice

Conclusione

Coinvolgere il cliente
Poiché Bird Free è veloce e facile da installare e produce risultati immediati, una piccola dimostrazione spesso porta a scegliere il sistema per altri lavori.

Come spiega Lee Cull di Pestkill: “La prima volta che abbiamo utilizzato Bird Free, abbiamo fatto una piccola installazione per uno dei nostri clienti del settore pubblico sopra l’ingresso di una biblioteca per dimostrarne l’efficacia. Il cliente era molto soddisfatto del fatto che Bird Free avesse risolto quello che era stato un problema persistente per loro. Di conseguenza, ci hanno assegnato un contratto considerevole “.

Contattateci per saperne di più su come offrire ai clienti una soluzione professionale e basata sulla scienza.

È arrivato il primo Corso On Demand!

Vuoi imparare al tuo ritmo e studiare quando lo decidi tu?

Allora abbiamo realizzato il corso che fa per te.

Entra nel mondo dei Corsi On Demand di Infestalia e potrai decidere quando e come seguire i corsi.

Abbiamo iniziato con quello più richiesto: Fondamenti di Pest Control. Ideale per coloro che per la prima volta si approcciano al mondo della disinfestazione ma anche per chi vuole dare una rinfrescata a concetti conosciuti o per prendere spunto per nuove idee da realizzare.

Il corso, di 20 ore, copre gli aspetti relativi alla biologia dei principali infestanti (roditori, insetti volanti, striscianti e sociali), così come gli aspetti relativi al loro controllo e alla sicurezza degli operatori.

In conclusione del corso è previsto il rilascio di un Attestato di Partecipazione.

Come atto conclusivo, il discente dovrà affrontare un Test Finale in 20 domande che, se superato, consentirà di ottenere l’Attestato di Superamento del Corso.

Anche i Corsi On Demand seguono l’iter formativo richiesto dalla certificazione ISO 21001.

Questo il video di presentazione del corso:

Per saperne di più clicca qui: Infestalia, Corsi On Demand

Per aziende con più di tre discenti, è possibile avere ulteriori sconti. Contattateci!

3 + 0 = ?

Webinar:
torna la Colkim Community Room!

Per Marzo e Aprile vi proponiamo questi interessanti seminari formativi:


Giovedì 4 Marzo – dalle ore 17.00 alle ore 18.30

Uno sguardo al futuro: le Novità Colkim 2021!

Il team tecnico Colkim al completo vi presenterà tutte le novità del nuovo Catalogo 2021.

Focus su:

  • Solo® 25
  • Nuovi insetticidi
  • Nuovi disinfettanti
  • Nuovo HR5 ULV FOGGER
  • Prodotti per allontanare rettili, lumache e chiocciole
  • PROTECTA® EVO® TUNNEL™
  • FLYDETECT®

Mercoledì 10 Marzodalle ore 17.00 alle ore 18.00

L’evoluzione del Pest Control e la sua digitalizzazione: due nuove tecnologie al servizio del PCO

Arnaud Del Valle (Bell Labs) – Direttore di Bell Laboratories per Europa, Medio Oriente e Africa

Edoardo Guerra (PestWest) – Responsabile commerciale internazionale di PestWest Electronics Ltd.

Dott. Michele Albertazzi (Colkim) – Direttore tecnico commerciale Colkim

Focus sulle nuove tecnologie sviluppate da Bell Laboratories, per la cattura dei topi e dei ratti, e da PestWest, per il controllo degli insetti volanti.



 

Giovedì 18 Marzodalle ore 17.00 alle ore 18.00

L’IPM per i volatili: dai sistemi fisici alla cattura

Dott. Maurizio Ferraresi – Medico Veterinario, naturalista ed ittiopatologo, già dipendente AzUSL Modena con anche l’incarico dell’igiene urbana, esperienze nelle emergenze non epidemiche (sismi Modena e Marche). Investigator nella registrazione di Ovistop. Autore di oltre 40 pubblicazioni scientifiche, docente in convegni scientifici sull’igiene urbana, consulente per la problematica colombi, tra gli altri, a Firenze, Udine e recentemente Barcellona (Sp).

Dott. Antonio Gelati –  Medico Veterinario, naturalista, già dipendente AzUSL Modena e dal 2008 responsabile distretto di Mirandola ed in seguito di Carpi; esperienze nelle emergenze non epidemiche (sismi Modena e Marche). Investigator nella registrazione di Ovistop. Autore di oltre 40 pubblicazioni scientifiche, docente in convegni scientifici sull’igiene urbana, consulente per la problematica colombi, tra gli altri, a Firenze, Udine e recentemente Barcellona (Sp).

Dott. Fernando Pasqualucci (Colkim) – Capo Area Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania 


Giovedì 25 Marzodalle ore 17.00 alle ore 18.00

La gestione del pest control nei sistemi di certificazione delle aziende alimentari e nella nuova IFS v.7Food

Dott. Fabio Filardi – Dottore in Scienze e tecnologie Alimentari, studia e lavora in Francia prima di iniziare le sue esperienze lavorative in Eataly come responsabile qualità. In seguito gira il mondo come specialità qualità in Ferrero, e approda a FICo Bologna per gestire il sistema qualità di tutto il parco. Oggi è consulente di decine di aziende del nord Italia e si occupa della gestione e l’implementazione dei maggiori sistemi di certificazione volontari.

Dott. Michele Ruzza (Colkim) – Responsabile R&S


Giovedì 1 Apriledalle ore 17.00 alle ore 18.00

La sicurezza nel Pest Control: i corretti DPI da utilizzare

Ing. Carlo Travaglini (Lian Srl) – Carlo Travaglini opera nel mondo della consulenza organizzativa e delle certificazioni aziendali dal 1994. Dopo un’esperienza alle dipendenze, nel 2000 fonda la LIAN.

Ing. Marco Nobili (Lian Srl) – Dal 2001 è consulente nei settore Sicurezza, Ambiente, Acustica oltreché docente in ambito sicurezza.

Simone Maffioletti (BLS) – Area Manager Italia e Supporto Tecnico Commerciale. Simone lavora da 14 anni in BLS azienda con sede a Milano che produce in Italia da oltre 50 anni prodotti per la protezione delle vie respiratorie. Oltre che a seguire i cliente sulla parte commerciale, si occupa dei Dpi di 3° categoria per la protezione delle vie respiratorie con supporto tecnico, supporto normativo, formazione, FIT-TEST.


Giovedì 8 Apriledalle ore 17.00 alle ore 18.00

Utilizzare i finanziamenti per formare gratuitamente i propri dipendenti

Amanda Fontana (Promo Sistemi Srl -Società di Consulenza e Formazione aziendale) – Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza sui luoghi di Lavoro) – Amanda si occupa, fra le altre cose, di progettazione, organizzazione, coordinamento e rendicontazione Corsi di Formazione a mercato libero e Formazione Finanziata. Inoltre tiene i rapporti con referenti Fondi Interprofessionali e Regione Emilia Romagna per l’erogazione di Formazione Superiore, Continua e Permanente attraverso Bandi di finanziamento pubblici.

Carlo Albertazzi (Colkim)


 

Ogni seminario si terrà su piattaforma Zoom (consigliata l’installazione dell’applicazione sul dispositivo da cui ci si collega).

Michele Ruzza, Responsabile Ricerca & Sviluppo Pest Control

Mi sembra ieri, quando, da sbarbatello neolaureato, mi sono avvicinato al mondo del Pest Control e dopo una calda stagione estiva a eseguire trattamenti larvicidi e adulticidi il mio allora responsabile mi disse….”bene, adesso ti carichi in macchina quei Ristorat che ti insegno come si fa la derattizzazione…e ricordati di prendere anche il prodotto, sì quello lì…il Notrac…”,

Con gli anni, e quanti anni sono passati, sono cresciuto in questo strano e unico mondo del Pest Control, ho imparato cosa vuol dire eseguire, organizzare e gestire tecnicamente dei servizi, ma soprattutto ho capito cosa vuol dire lavorare di squadra, mentre le normative, con fare incessante scandivano i mesi e gli anni portando sempre di più alla ribalta una professionalizzazione e una qualità nel servizio.

Ho seguito Amministrazioni Comunali grandi e piccole, ho elaborato progetti, ho vinto gare, ho implementato metodiche, ho gestito tecnicamente realtà aziendali di tutte le dimensioni e di tutti i tipi, mi sono interfacciato con i maggiori gruppi della GdO ma, alla fine di ogni giornata, mi rendevo conto e mi rendo ancor conto, di quanto devo ancora imparare e quanto ancora sarà lungo il cammino per la conoscenza nel Pest Control…

Già, un cammino lungo e che non avrà mai fine, un cammino che nel mio crescere mi ha anche portato sempre alla ricerca di nuovi prodotti e nuove soluzioni per un mondo che non si ferma mai, un mondo che ogni giorno sforna una novità, quelle novità che devono diventare il fulcro per ogni Pest Control Operator al fine di garantire il miglior servizio al proprio cliente.

E poi, in piena pandemia, in un anno strano e cruciale come il 2020 una chiacchierata, una telefonata e poi un incontro e una decisione da prendere, spiccare il salto e rimettersi in gioco completamente cercando nel mio piccolo di poter essere utile non solo ad una azienda ma a tutti i Pest Control Operator cercando per loro nuove soluzioni tecniche con Colkim ed essere per ogni PCO, assieme alla squadra di Colkim, un punto di riferimento a 360° per qualsiasi problema, dalla consulenza alla gestione degli infestanti, dalla scelta di un prodotto al loro utilizzo.

Sì, una scelta difficile, una scelta di vita, una scelta e una consapevolezza di un nuovo e grande inizio con tutto lo staff di Colkim, senza però dimenticare chi mi ha permesso di arrivare qui e non mi ha ostacolato in questa mia scelta.

Ma tornando al passato che si può dire, due prodotti di un’Azienda che ancora non conoscevo, ma che adesso posso interpretare come uno di quei fantastici percorsi, già segnati nelle stelle, che ti portano lontano dove tu neppure pensavi di arrivare….

Per ora un grazie a tutti e posso solo dire che darò il mio massimo impegno non solo per Colkim ma per tutti i PCO affinché possano trovare in Colkim sempre di più quel partner ideale per ogni loro problema.

Michele Ruzza

Le etichette di Notrac Blox e Solo Blox sono state rinnovate

I due topicidi più appetibili ed efficaci sul mercato, rinnovano le loro etichette.

La novità più interessante è sicuramente data dalla scadenza del prodotto che risulta essere di 3 anni dalla data di produzione.

Qui sotto le nuove etichette che saranno disponibili non appena saranno esaurite le scorte del prodotto con le precedenti etichette.

Fendona 15 e Fendona 60 – Phase out

Gli storici prodotti Fendona 15 e Fendona 60 non sono più disponibili perché le etichette sono in fase di rinnovo.

I nuovi prodotti avranno nuovi brand ma stessi formulati. Il Fendona 60 diventerà Fendona PRO e avrà un’etichetta che ne indica l’uso da parte del professionista formato. Invece il Fendona 15 si chiamerà Fendona TOP e l’etichetta ne autorizzerà l’uso sia da parte del professionista formato che dell’amatore.

Al momento non ci sono più scorte dei prodotti con la vecchia etichettatura.

Appena possibile, daremo comunicazioni più dettagliate in merito alle nuove etichette e alla disponibilità di magazzino.

Corsi 2021: la proposta sempre più arricchita

Infestalia, la Scuola della Disinfestazione, non si è mai fermata. I Corsi Online Live (in diretta) sono seguitissimi e sempre molto richiesti.

Per questa ragione abbiamo incrementato la proposta dei temi e stabilito le date per Gennaio e Febbraio 2021.

La grossa novità del 2021 saranno i Corsi On Demand. Anche questi corsi saranno Online ma avranno un vantaggio in più: potranno essere seguiti in qualunque momento senza vincoli di date, orari e tempo. Il primo corso disponibile sarà il Corso Fondamenti di Pest Control per tutti coloro che non conoscono il mestiere o che vogliono fare un bel ripasso degli argomenti principali.

Disponibile da Gennaio! Scriveteci per avere maggiori informazioni: info@infestalia.it

Ricordiamo che tutti i corsi seguono l’iter formativo garantito dalla ISO 21001 e quindi sono Certificati.

 

 

 

Natale: un abbraccio virtuale per condividere la responsabilità di questo momento

Ogni anno Colkim devolve una parte del budget dei regali di Natale in beneficenza, ma quest’anno ha deciso di farlo per l’intero importo, certa che tale gesto potrà essere apprezzato non solo dalle Associazioni che ne riceveranno i frutti, bensì anche da tutti i nostri clienti, amici e partner che indirettamente l’hanno reso possibile.

In questo assurdo 2020, oltre alle imprevedibili ed enormi difficoltà nel far fronte all’emergenza sanitaria, molti hanno risentito delle incertezze economiche. Ecco perché abbiamo deciso di concentrare tutti gli sforzi possibili per aiutare queste due realtà:

Una è Civibo, che conosciamo da qualche anno e a cui siamo affezionati; ancor di più adesso che con dedizione ed entusiasmo non fanno mancare un pasto a chi ne ha davvero bisogno.

L’altra è la Protezione Civile: nessuno si sarebbe mai immaginato di vivere una situazione simile.

Con il nostro contributo vorremmo simbolicamente tendere una mano a chi è in prima linea. 


Inviamo i più cari auguri di Buon Natale a tutti i nostri clienti.

3 nuovi disinfettanti di altissima qualità

Mai come in questo ultimo anno ci siamo trovati a parlare di disinfettanti e di sanificazione. Soprattuto all’inizio della pandemia il Disinfestatore si è trovato di fronte ad un mondo abbastanza sconosciuto, quello della scelta e dell’applicazione dei disinfettanti, per effettuare il servizio e per garantire, per quanto possibile, una sanificazione delle superfici.

Proprio in merito a questo ultimo punto, l’Istituto Superiore di Sanità in questi mesi ha emanato dei rapporti con le specifiche per effettuare questo servizio.

La sanificazione delle superfici è un passaggio fondamentale nelle operazioni per combattere il diffondersi di questa pandemia ed è da effettuarsi con prodotti adeguati per efficacia e per semplicità di utilizzo.

La metodica migliore per eseguire una corretta sanificazione delle superfici è quella del panno inumidito di disinfettante opportunamente diluito. In alternativa si può spruzzare il prodotto direttamente sulla superficie e passare successivamente con un panno per distribuire e asportare lo sporco. Questa tecnica offre questi vantaggi:

  • Accurata distribuzione del disinfettante
  • Asportazione meccanica dello sporco (utilizzare dei disinfettanti detergenti o comunque che presentano tensioattivi)

Ovviamente ha lo svantaggio di richiedere molta manodopera e per questo molto spesso non è la tecnica preferita dal disinfestatore.

Esaurito il tempo di contatto occorre, dove previsto, effettuare il risciacquo.

Di seguito una tabella dei prodotti Sanny e Sanidart a confronto:

Prodotto

Tecnica consigliata

Tempo di contatto

Note

SANNY

Panno

5’ azione battericida

Per superfici a contatto con alimenti, risciacquare accuratamente con acqua potabile dopo la disinfezione

15’ azione fungicida

SANIDART

Panno

5’ azione battericida

Applicare una quantità sufficiente affinché le superfici trattate rimangano umide per tutto il periodo indicato come tempo di contatto

15’ azione lieviticida

60’ azione virucida

La nebulizzazione ha il grosso vantaggio di essere molto veloce ma non garantisce una distribuzione uniforme del disinfettante e richiede molta perizia nell’esecuzione del lavoro perché, se si utilizza un disinfettante che presenta delle incompatibilità con i materiali, è molto facile fare dei danni.

Inoltre andrebbe utilizzata solo con prodotti che non richiedano il risciacquo perché poi diventa praticamente impossibile risciacquare tutte le superfici (altissimo impiego di manodopera). Verificare sempre i tempi di rientro nei locali ed eseguire un’accurata ventilazione degli stessi prima che questi vangano rioccupati.

Tra i principi attivi che possono essere utilizzati con questa tecnica c’è sicuramente il perossido di idrogeno (Oxidal) ma occorre verificare sempre la presenza di prodotti non compatibili. Il perossido di idrogeno è un principio attivo che non richiede il risciacquo e per questo motivo può essere utilizzato, oltre che con il panno inumidito, anche con la nebulizzazione (ULV).

Chiaramente, qualsiasi prodotto si utilizzi, occorre sempre indossare i Dispositivi di Protezione Individuale adeguati che possono variare:

Prodotto

Protezione delle mani

Protezione degli occhi

Protezione del corpo

Protezione delle vie respiratorie

SANNY

Guanti da lavoro di categoria I

Occhiali protettivi ermetici

SANIDART

OXIDAL

Guanti da lavoro di categoria III

Indossare abiti da lavoro con maniche lunghe e calzature di sicurezza per uso professionale di categoria II

In caso di superamento del valore massimo di concentrazione nell’ambiente di lavoro indossare maschera dotata di filtro ABEK


Sanny:


Sanidart:


Oxidal:

 

Se vuoi approfondire, ti rimandiamo all’uscita del 22 settembre 2020.

Quali attrezzature per nebulizzare?

Ecco i nebulizzatori di qualità per disinfezioni e disinfestazioni:


B&G

2400 ULTRA LITE FOGGER
Questi nebulizzatori elettrici a 220 volt, sono uno strumento ideale per nebulizzare insetticidi, disinfettanti, deodoranti, ecc.
Le caratteristiche principali sono:
– corpo stampato in un unico pezzo in copolimeri
– tappo largo per facilitare il riempimento e la pulizia
– condotti in Viton resistenti agli agenti chimici
– nessuna pompa o parte in movimento a contatto con gli agenti chimici
– erogazione variabile, da ULV spinto a volume normale
– erogazione variabile da 0 a 270 cc/min

2600 FLEX A LITE TUBO 45 CM
Questi nebulizzatori elettrici a 220 volt, sono uno strumento ideale per nebulizzare insetticidi, disinfettanti, deodoranti, ecc.
Le caratteristiche principali sono:
– corpo stampato in un unico pezzo in copolimeri
– tappo largo per facilitare il riempimento e la pulizia
– condotti in Viton resistenti agli agenti chimici
– nessuna pompa o parte in movimento a contatto con gli agenti chimici
– erogazione variabile, da ULV spinto a volume normale
– erogazione variabile da 0 a 270 cc/min


Airofog

ULV COLD FOGGER U240
Assorbimento: 800W
Dati tecnici: corpo motore stampato in copolimeri, tanica prodotto da 5 litri in HDPE stabilizzato ai raggi UV amovibile per una facile pulizia, tracolla, erogazione variabile (0-170 ml/min, dimensioni: diam.28×40 h cm cm

ULV COLD FOGGER U260
Assorbimento: 800W
Dati tecnici: corpo motore stampato in copolimeri, tanica prodotto da 5 litri in HDPE stabilizzato ai raggi UV amovibile per una facile pulizia, tracolla, erogazione variabile (0-250 ml/min, dimensioni: diam.28×40 h cm, tubo flessibile di 50 cm cm


Yursat

HD 5 & YR 5 (con direzionatore flessibile)

  • Tanica da 5 litri
  • Approvato CE
  • Approvato OHSAS 18001 (salute e sicurezza sul lavoro)
  • Erogazione variabile da 9 a 49 micron
  • Dimensioni: 20 x 45 x 45 cm
  • 220V-240V AC, 50Hz
  • 1400W (HD 5) – 2200W (YR 5)

EXODUS ULV MACHINE 220V
Le nebulizzazioni ULV di insetticidi permettono di trattare ampi spazi, come magazzini e depositi, contro gli insetti striscianti e quelli volanti. Sono inoltre ideali per il trattamento di spazi difficili come controsoffitti, pavimenti galleggianti, camini ecc.
Il nebulizzatore ULV Exodus e stato sviluppato dando la massima priorita alla sicurezza dell’operatore. Questa e la ragione per cui e stato incorporato un timer che può essere regolato per accendersi e spegnersi autonomamente e senza che l’operatore debba essere presente nell’area da trattare.
L’apparecchiatura può anche essere usata manualmente.
Le goccioline prodotte dall’Exodus, di circa 15-20 micron di diametro, ricadono sulle superfici dopo circa 1 ora e quindi le aree trattate possono essere rioccupate dopo questo periodo. In 30 minuti, Exodus eroga 1 litro di prodotto e, con prodotti adatti, in 30 minuti e con 1 litro di prodotto possono essere trattati 10.000 mc d’ambiente.