CLP

CLP – Classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele

Cosa è cambiato dal 1° Giugno 2015

Il regolamento (CE) 1272/2008, conosciuto anche come Regolamento CLP o semplicemente CLP (Classification, Labelling and Packaging) – è la normativa sull’etichettatura dei preparati pericolosi ed è nato per garantire che i rischi presentati dalle sostanze chimiche siano chiaramente comunicati ai lavoratori e ai consumatori nell’Unione Europea attraverso la classificazione e l’etichettatura delle sostanze chimiche e delle miscele.
Prima di immettere sostanze chimiche e miscele sul mercato, gli operatori del settore devono stabilire quali sono i rischi per la salute umana e per l’ambiente, classificandole in linea con i rischi individuati. Inoltre, le sostanze chimiche e le miscele pericolose devono essere etichettate in base a un sistema standardizzato in modo che i lavoratori e i consumatori possano conoscerne gli effetti prima di utilizzarle.
Nonostante il regolamento sia in realtà entrato in vigore già nel gennaio 2009, la scadenza del periodo transitorio fissata nel giugno 2015 lo rende estremamente attuale. Infatti, i prodotti con le nuove etichette iniziano a diffondersi sul mercato ed è quindi opportuno che i lavoratori prendano dimestichezza con i nuovi simboli e capiscano il motivo di alcuni cambi di classificazione.
Gli elementi di novità più evidenti sono i nuovi pittogrammi di pericolo, che sostituiscono i vecchi simboli con una corrispondenza che non è però diretta.
Sotto tali pittogrammi vengono inoltre introdotte le diciture “Pericolo” o “Attenzione” in base alla gravità del rischio. Le frasi R e S, invece, sono state sostituite dalle Indicazioni di Pericolo H e dai consigli di prudenza P.
Nella tabella seguente si riportano i più comuni simboli e le loro corrispondenze (rimandandoVi anche alle pagine 30-­33 del Catalogo Colkim 2015 per verificare più nel concreto come le etichette di ciascun nostro insetticida si siano “trasformate” in CLP).
Le schede e dati di sicurezza sono il principale strumento per garantire che i responsabili comunichino in tutta la catena di approvvigionamento informazioni sufficienti per consentire un uso sicuro delle loro sostanze e miscele. Anche esse si sono dovute adeguare alla normativa CLP, adottando la nuova classificazione e i nuovi pittogrammi adeguandosi alle modifiche introdotte.
La Scheda Dati di Sicurezza è uno strumento importantissimo, la cui adeguatezza deve essere verificata ad ogni fornitura di nuovi prodotti e che deve essere trasmessa ai lavoratori che devono utilizzarli, con le adeguate istruzioni e gli opportuni strumenti per garantire un uso sicuro.
Dal 1 Giugno 2015, i produttori hanno l’obbligo di immettere sul mercato prodotti/miscele etichettati conformemente alla normativa CLP.
A tal fine, Colkim per le proprie registrazioni, si è già adoperata all’aggiornamento di tutte le etichette e della relativa documentazione di prodotto (schede tecniche e di sicurezza), ed evaderà quindi i graditi ordini pervenuti in sede dopo la data suddetta conformemente a quanto previsto dalla normativa.
Tuttavia, Colkim è anche distributore di alcuni dei principali marchi del settore (a titolo di esempio: BASF, BELL, Syngenta, ecc.). Per questi prodotti, fungendo da distributore, può immettere sul mercato prodotti non ancora etichettati secondo CLP per ulteriori 2 anni dalla data di entrata in vigore della normativa (entro 1 giugno 2017). Siamo tuttavia confidenti che anche in accordo con i nostri fornitori/partner, riusciremo ad allinearci anche su queste referenze nel breve termine e sicuramente prima della scadenza dei 2 anni sopra citati.
Ci teniamo comunque a rassicurare i nostri clienti che anche loro, in quanto utilizzatori e/o rivenditori, possono disporre del prodotto ancora non etichettato secondo CLP per ulteriori due anni dalla entrata in vigore della normativa, in completa conformità a quanto previsto dalla stessa.
Vi preghiamo di ritenerci a vostra completa disposizione per approfondimenti e chiarimenti (Aldo Gelli 335.57.50.776).

CLP